Seguici su Instagram e sulla nostra pagina Facebook

SFC S. Martino di Bareggio Socio Aderente 2012

Ultimo aggiornamento (last update) 16 NOVEMBRE 2018

ore 23:00

Dove Siamo

via Novara 4, 20010 Bareggio (MI)

1984 - 2014: 30° ANNIVERSARIO

Orario di apertura

Venerdì: 21:15 - 23:15

Per informazioni

Principali Sostenitori

Questo sito è stato aperto il 10/11/2012

Al Valentino con 70 candeline

Giugno 2017

L’edizione “open air” numero 3 del rinato Salone dell’Auto di Torino conclusasi l’11 giugno presso lo scenografico Parco del Valentino è stato un meraviglioso teatro d’eccezione per celebrare la tappa piemontese del 70° anniversario della nascita della Ferrari. Il 7 giugno,  giorno inaugurale del salone, il sontuoso cortile del Castello del Valentino situato nel nucleo dell’omonimo parco ha ospitato un folto gruppo di svariati modelli Ferrari provenienti da diverse località. Ad attenderle tutta la spettacolarità garantita dalla imperiosa location e alcuni mostri sacri della produzione di Maranello: contemplare attentamente il quintetto delle super Ferrari degli ultimi anni (dalla 288 GTO a LaFerrari) davanti ad una residenza sabauda che fa parte dell’UNESCO non è certo pane quotidiano. Ad alzare il livello emozionale anche la presenza di una 599XX EVO e la F399 con cui Michael Schumacher vinse il mondiale di F1 nel 1999.

Questo maestoso contesto è stato perfetto anche per presentare nel capoluogo torinese l’ultima nata della gamma Ferrari, la 812 Superfast. Cattiva, imponente ed affusolata ospita sotto il cofano anteriore il monumentale ed intramontabile V12 nella sua ultima evoluzione capace di erogare la bellezza di 800 cv. Una vera icona della produzione di Maranello. Passeggiando invece fra i verdi viali del parco, al cospetto di un’altrettanto verde Po, fra runners, appassionati, alcuni con cani al seguito, agenti a cavallo, anatre e vivacissimi scoiattoli (si, il contesto è piacevolmente inconsueto per il panorama automobilistico) si sono potute ammirare le novità dei costruttori più in vista. Giocando in casa la presenza FCA era ben articolata ed ovviamente non mancavano nemmeno gli stand Ferrari e Maserati. Quest’ultima ha puntato sul SUV Levante e sulla elegante Ghibli mentre nello stand Ferrari faceva bella mostra una GTC4Lusso T color Grigio Titanio, identica nell’estetica alla sorella maggiore a 12 cilindri e trazione integrale ma equipaggiata con un V8 turbo dotato di trazione sull’asse posteriore.

Accanto a lei una vera e propria chicca, una vettura del programma “70 Icone di Stile”, iniziativa creata per il 70° anniversario in cui vengono reinterpretate in chiave moderna 70 livree storiche Ferrari ed applicate una sola volta per ogni vettura in gamma. Nel parco la vettura esposta non poteva che essere verde, una 488 Spider la cui livrea è denominata appunto “Gioiello Verde” e riprende la colorazione della Ferrari 365P2 con cui David Piper vinse la 9 ore di Kyalami nel 65 e nel 66. La verniciatura è caratterizzata da una notevole lucentezza e senso di profondità mentre cerchi dorati, numero di gara e logo del 70° sulle fiancate completano la caratterizzazione esterna. L’abitacolo è invece in pelle nera con il sedile di guida rosso, come l’unico montato all’epoca nell’abitacolo di Piper. In attesa di prendere parte al ritrovo al’interno del cortile del Castello abbiamo anche potuto osservare in tutta calma uno stupendo esemplare completamente restaurato fin nei minimi dettagli di 250 GTE del 1962. Questa vettura appartenne all’ex pilota Ludovico Scarfiotti che la ricevette come premio per la vittoria nella 24 ore di Le Mans del 1963 in cui corse alternandosi con Lorenzo Bandini. Il parco del Valentino da 3 anni è entrato di diritto nel calendario degli appassionati e quest’anno insieme ai 70 anni del Cavallino di Maranello ha offerto uno spettacolo davvero fuori dal comune.

Flavio Paina