Seguici su Instagram e sulla nostra pagina Facebook

SFC S. Martino di Bareggio Socio Aderente 2012

Ultimo aggiornamento (last update) 30 LUGLIO 2018

ore 23:00

Dove Siamo

via Novara 4, 20010 Bareggio (MI)

1984 - 2014: 30° ANNIVERSARIO

Orario di apertura

Venerdì: 21:15 - 23:15

Per informazioni

Principali Sostenitori

Questo sito è stato aperto il 10/11/2012

Baillon e il tesoro ritrovato…

6 Febbraio 2015

Ci penso sempre: ma perché non mi capita mai di trovare in un casolare abbandonato una Ferrari da mille e una notte? A me non capita, ma in Francia è successo e non di trovarne una ma un intero tesoro, 60 automobili da collezione di grade prestigio, abbandonate al loro destino da cinquant’anni…che nonostante le condizioni pietose in cui versano dato il letargo forzato, nascondono un fascino dal profumo antico ed elegante.

Non devono aver creduto ai loro occhi gli esperti della Casa d’aste Artcurial quando nella campagna francese, ad Echire, villaggio famoso fino ad oggi solo per la produzione del burro, sotto tetti di fortuna, hanno scoperto questa collezione più unica che rara; il giardino segreto di Roger Baillon…

Fascino nostalgico se si pensa al sogno fallito di questo imprenditore francese appassionato di auto d’epoca che fino al 1970 ha gestito una società di trasporti con sede nell’Ovest della Francia; avrebbe voluto esporle in un proprio museo ma purtroppo le vicende economiche di Baillon non sono poi andate come avrebbe voluto; caduto in disgrazia dovette per forza trascurare il patrimonio di automobili dell’anteguerra ed abbandonare ad un destino di ruggine e sterpaglie quella parte di autovetture che non era riuscito a vendere nei mesi più bui della sua carriera. Un vero peccato!

Fino al ritrovamento dopo cinquant’anni di quelle macchine che mancavano all’appello. Baillon è morto circa dieci mesi fa così come suo figlio Jacques, scomparso l’anno scorso; sono stati i figli di Jacques a decidere di far ritrovare, per venderle, le decine di auto d’epoca rimaste parcheggiate per anni e anni senza ricevere alcuna manutenzione.

Quali vetture?  

Su tutte la Ferrari 250 GT SWB California Spider numero chassis 2935 appartenuta ad Alain Delon e valutata tra i 9.5 e i 12 milioni di euro, su cui l’attore fu fotografato nel 1964 con Jane Fonda e la Maserati A6G Gran Sport Frua del 1956 chassis 2140 valutata tra gli 800 mila ed il milione e 200 mila euro. Una “bicolore” veramente da sogno…

Poi una Ferrari 308 GTS i, una Ferrari 400, una Ferrari Mondial 3.2L cabriolet, una Bugatti 57 Ventoux, una Delahaye 135 cabriolet Faget Varnet, una Hispano Suiza H6B cabriolet Millon-Guiet, una Talbot Lago T26 cabriolet Saoutchik ex-Roi Farouk e altri splendidi pezzi unici.

Volete acquistarne una? Preparatevi a sborsare cifre da record all’asta che si terrà il 6 febbraio 2015 a Parigi all’interno della manifestazione Retromobile.

Cercate come me un tesoro? …è dura ragazzi perché questo patrimonio dimenticato è considerato uno dei più importanti e probabilmente l’ultimo grande ritrovamento di vetture da sogno scomparse…


Giusy Costantino