Seguici su Instagram e sulla nostra pagina Facebook

SFC S. Martino di Bareggio Socio Aderente 2012

Ultimo aggiornamento (last update) 30 LUGLIO 2018

ore 23:00

Dove Siamo

via Novara 4, 20010 Bareggio (MI)

1984 - 2014: 30° ANNIVERSARIO

Orario di apertura

Venerdì: 21:15 - 23:15

Per informazioni

Principali Sostenitori

Questo sito è stato aperto il 10/11/2012

Ricchi collezionisti crescono…ancora lei la regina: Ferrari 250GTO

Ottobre 2013

Ha cinquant’anni e non li dimostra e ad accaparrarsela è stato un anonimo ed assai facoltoso collezionista che ha sborsato la cifra da capogiro di 52 milioni di dollari, pari a 38 milioni di euro! E’ ancora lei l’auto più costosa di sempre e questa volta il fortunato collezionista ha battuto il precedente record di un “collega” che l’anno scorso aveva acquistato per circa 35 milioni di euro la Ferrari 250GTO del ’62 che fu guidata da Sir Stirling Moss, la prima GTO con guida a destra, in tinta verde mela.

Questa volta si tratta della Ferrari 250GTO ultima GTO versione 1962, immatricolata nuova il 6 settembre del 1963 con targa MO 96520, numero di telaio 5111, che si è distinta nella storia per aver corso “appena nata” nel Tour De France del ’63; al volante c’era Jean Guichet, vincitore della 24 ore di Le Mans l’anno successivo (1964). La Rossa da sogno è passata nel 1974 nelle mani del collezionista americano Paul Pappalardo che l’ha restaurata e custodita gelosamente per 34 anni, fino al 2008, quando è stata venduta alla Torrota Collection. Non si hanno informazioni sullo stravagante milionario che ora l’ha comprata regalandole il titolo di auto più costosa al mondo…ma di certo con tale auto non passerà inosservato!

Ancora un record, ancora lei, la fantastica Ferrari 250GTO con motore V12 di 3 litri con 303 CV di potenza.

Ne furono prodotti solo 36 esemplari: 33 della prima serie del 1963 e 3 del 1964. Esistono poi altri 3 esemplari di Ferrari 330 GTO del 1964, con telaio più lungo. Oggi ne esistono solo 33 delle quali neppure una uguale ad un’altra; il loro essere state realizzate a mano, su progetto di Giotto Bizzarrini, nella carrozzeria di Sergio Scaglietti in Maranello, fa di ognuna un pezzo unico.

Chi non ne vorrebbe una in box?



Giusy Costantino