Seguici su Instagram e sulla nostra pagina Facebook

SFC S. Martino di Bareggio Socio Aderente 2012

Ultimo aggiornamento (last update) 16 NOVEMBRE 2018

ore 23:00

Dove Siamo

via Novara 4, 20010 Bareggio (MI)

1984 - 2014: 30° ANNIVERSARIO

Orario di apertura

Venerdì: 21:15 - 23:15

Per informazioni

Principali Sostenitori

Questo sito è stato aperto il 10/11/2012

Film documentario “1”: quando in Formula 1 si rischiava davvero la vita

Dicembre 2013

Presentato ufficialmente il 23 settembre all’UCI Cinemas, è di nuovo in questi giorni in varie sale del circuito The Space. Di cosa parlo? Del film documentario “1” ambientato negli anni d’oro della Formula 1, quando in pista si moriva davvero, basato sulla storia di una generazione di carismatici piloti che erano, per vera passione, pronti a mettere quotidianamente a repentaglio la propria vita, pur di raggiungere la gloria.

“Motorsport is dangerours” oggi te lo scrivono anche sui pass per accedere alla pista, ma ci sono stati anni in cui la Formula 1 era molto più dangerours di oggi!

Il documentario, distribuito da Andrea Leone Films e da The Space Extra, avrà l’arduo compito di mostrare la vera essenza della Formula 1 degli anni sessanta e settanta attraverso materiale inedito reperito dall’archivio di Bernie Ecclestone, una delle figure principali che compaiono nel film, oltre a campioni del calibro di Jackie Stewart, John Surtees, Niki Lauda, Emerson Fittipaldi, Mario Andretti, Nigel Mansell, Jody Scheckter, Damon Hill, fino ad arrivare ai giorni nostri con Michael Schumacher, Sebastian Vettel, Lewis Hamilton e Jenson Button.

Nel film compaiono anche l’ex presidente della FIA Max Mosley ed il dottor Sid Watkins, venuto a mancare lo scorso anno.

Il film documentario porta al cinema tutti i retroscena della Formula 1 con filmati d’archivio ed interviste ai piloti che hanno fatto la storia di questo adrenalinico sport.

Negli anni 60 le gare di Formula 1 non erano fatte per deboli di cuore ma per uomini alla ricerca del limite; i motori delle auto da corsa iniziavano a raddoppiare la loro potenza fino a raggiungere velocità incredibili e la sicurezza praticamente non esisteva. Nuovo pubblico televisivo e l’arrivo di tanto denaro con le sponsorizzazioni, fecero dei piloti vere e proprie superstar, gladiatori moderni gettati nell’arena spettacolare della F1.

Amanti della F1, forza, tutti in sala! …Perché la Formula 1 al cinema non è soltanto Rush!

                                                                                                                       Giusy Costantino