Seguici su Instagram e sulla nostra pagina Facebook

SFC S. Martino di Bareggio Socio Aderente 2012

Ultimo aggiornamento (last update) 30 LUGLIO 2018

ore 23:00

Dove Siamo

via Novara 4, 20010 Bareggio (MI)

1984 - 2014: 30° ANNIVERSARIO

Orario di apertura

Venerdì: 21:15 - 23:15

Per informazioni

Principali Sostenitori

Questo sito è stato aperto il 10/11/2012

Lavorare in Ferrari:…5300 candidati per 5 posti!

Gennaio 2014

…anche in tempo di recessione ce la si può fare! Non solo in Ferrari, ma anche in tante altre realtà lavorative, perché, in fin dei conti, forse, è più facile arrendersi e nascondere incompetenze, scarsa preparazione, debolezze recondite e poca voglia di fare dietro una, a volte, fantomatica crisi; perché è più facile, in alcuni casi, fare “i mantenuti” o piangersi addosso, invece che “rimboccarsi le maniche”! “Cercare” veramente il lavoro, con quella forza che fa di una persona una persona vera, che cerca soddisfazioni e piena realizzazione di se, ma che al contempo si sa adattare, che sfrutta quella preparazione intellettuale (studiare tanto e laurearsi per il piacere della cultura e della conoscenza) che oggi fa la differenza, o che, in alcuni casi, si sa reinventare, comunque e sempre, anche nel suo piccolo, anche se ha in mano solo un diploma di scuola superiore!

Bravi, bravi a tutti coloro che lottano e ce la fanno facendosi largo nel mondo del lavoro, senza trascurare la famiglia, anche in realtà non facili, e parlo così per esperienze personali che ho potuto ammirare nel mio ambito lavorativo, il settore del pubblico impiego, come anche in altri ambiti lavorativi di aziende private più o meno grandi!

In Ferrari, azienda leader della nostra nazione, che succede? Numeri che sembrano quelli di un concorso pubblico: in fila 5 mila e trecento candidati per 5 posti di lavoro, con coraggio e volontà da vendere!! E’ una domanda mondiale, perché il programma Ferrari Graduate Program lanciato nelle scorse settimane ha raccolto curricula di laureati provenienti da ben 28 Paesi diversi, dal Brasile all’Australia, dalla Cina alla Germania, dagli Stati Uniti alla Gran Bretagna, e, ovviamente dall’Italia.

Una F12 Berlinetta in catena di produzione

Il 22 gennaio verranno nominati i 96 ammessi alle interviste individuali che si svolgeranno on line. L’ultima fase sarà invece “fisica” a Maranello, dove verranno convocati i candidati più preparati e meritevoli per una due giorni di valutazione che si svolgerà a febbraio.

L’obiettivo? Iniziare uno stage di 6 mesi ad aprile con la possibilità di essere assunti a tempo indeterminato.

Le domande sono arrivate dagli atenei più prestigiosi come la Oxford University, il MIT di Boston, la Stanford University, l’Imperial College e la London Business School di Londra, la Tsinghua di Pechino e i Politecnici di Parigi, Milano e Torino. Senza dimenticare quello di Modena, fucina di lunga tradizione di dipendenti Ferrari.

L’Italia è dunque ancora un Paese attrattivo, nonostante tutto, quando si parla di grandi eccellenze! Molto bene!

 

                                                                            Giusy Costantino